L’arte dell’ascolto: medicina taoista, suonoterapia e microsistemi, sinergia tra sistemi di cura

image_pdfimage_print

Lucio Sotte*

Puoi scaricare qui il PDF dell’articolo

«L’arte in Occidente ha sviluppato una complessa simbologia linguistica, attraverso la quale l’artista manipola il suo materiale per comunicare qualcosa al suo pubblico.» afferma la prefazione a questo volume di Carlo Di Stanislao «L’idea di arte come comunicazione è fondamentale per l’estetica occidentale, così come la conseguente interrelazione tra forma e contenuto.

La musica è considerata un linguaggio dei sentimenti e si compone di forme sonore in movimento. È questo l’unico punto in comune con l’idea di arte in Oriente, che comunica per effetti visivi in movimento (gli ideogrammi) e non attraverso il logos, la semplice, scultorea e quindi rigida parola. Perciò gli autori in questo testo partono dal Taoismo per poi configurare mirabili excursus entro in suono, la vibrazione, il sentire e i suoi effetti, energetici e psichici, locali e generali. Un libro originale per forma e contenuti, sorprendente tanto nelle sue parti quanto nello sviluppo delle stesse. Incomunicabile, poi, la maniera con cui si introduce il tutto, con una visione insieme ampia e sintetica di quella complessa filosofia di vita che va sotto il nome di Taoismo, filosofia/religione di cui molto spesso si parla con omissioni, falsificazioni o autentici errori.»

La prima parte del volume è dedicata alla medicina taoista attraverso una disamina delle sue origini, della storia, del significato interpretato all’interno della teoria dei meridini, dei loro tragitti energetici, dei punti rivelatori e dei nodi patologici. Molto interessanti sono i richiami classici come quelli ai tredici punti gui di Sun Si Miao, ai nove fiori di Ge Hong, alle undici stelle.

La seconda parte è dedicata all’arte dell’ascolto ed è opera di Fabio Pianigiani.

Parte dall’analisi del significato della musica per attraversare gli elementi muscicali, le caratteristiche del suono ed arrivare al rapporto tra suono, mente e percezione.

La terza parte del volume, opera di Massimo Rinaldi è dedicata alla palpazione addomino/ombelicale ed all’ombelicopuntura, uno dei microsistemi in cui si riflette olisticamente il tutto all’interno del nostro organismo attraverso la concezione del bagua.

È un onore presentare questo volume di Franco Cracolici, Fabio Pianigiani e Massimo Rinaldi che ci introduce alla medicina taoista, ai microsistemi ed alla suono terapia. Un serio tentativo di presentare le antiche conoscenze della cultura cinese così spesso travisate e mal interpretate e di confrontarle e collegarle attraverso l’arte e la musica con il nostro modo di concepire l’uomo e la sua fruizione del reale.

 

Comments are closed.