Trattamento dell’ulcera gastroduodenale con la moxibustione

image_pdfimage_print

Nicolò Visalli*

A tutti è noto che in primavera c’è una recrudescenza dei sintomi gastrici riferibili ad ulcera gastro-duodenale, e nonostante si ricorra alla somministrazione di farmaci che ben controllano la malattia ulcerosa, ma che non sempre si rivelano innocui per un uso prolungato.

La moxibustione è una metodica assai efficace nell’alleviare i dolori dello Stomaco e favorire la cicatrizzazione dell’ulcera quando presente, chiarendo comunque che in quei soggetti con sospetto di perforazione o emorragia gastrica, la moxibustione va assolutamente integrata con la farmacologia cinese, o altra terapia farmacologica.

Sintomo fondamentale dell’ulcera gastrica e duodenale è il dolore sordo nella zona superiore dell’addome. Si presenta di norma come una patologia prolungata nel tempo e periodica, la cui eziologia risiede nell’alterazione della secrezione gastrica per un’alimentazione scorretta o dovuta a fattori emozionali. Di frequente il dolore gastrico inizia una mezz’ora circa dopo i pasti, svanendo lentamente dopo circa 2 ore, per fare nuovamente la comparsa al pasto successivo. Il dolore duodenale invece, compare 2 o 3 ore circa dopo la fine del pasto e si protrae spesso fino al pasto successivo.

Un’indagine scientifica risalente al 1999 ha posto in rilevo il ruolo protettivo del punto Shenque (CV8) stimolato con la moxa, in cui la reazione infiammatoria della mucosa dovuta all’azione chemioterapica antiblastica (5-fluorouracile) è antagonizzata dall’incremento delle PGE2 e del volume di flusso sanguigno nella mucosa gastrica prodotto mediante la calorificazione appunto di Shenque (CV8).

La Medicina Tradizionale Cinese denomina l’ulcera come “dolore gastrico”, “dolore del qi del Fegato e dello Stomaco”, “dolore del Cuore”, “rigurgito acido”. Le cause che scatenano questa patologia sono un’alimentazione scorretta, o uno squilibrio emotivo, che provoca una stasi di qi e Sangue e una lesione nei Canali e collaterali.

Il relativo trattamento è strutturato su diversi principi come il regolare la circolazione del qi, l’eliminare la stasi stimolando la circolazione del Sangue, purgare il Fegato, eliminare il Freddo, scaldare il Riscaldatore Medio, o eliminare il Calore regolando la funzione dello Stomaco.

Per applicare la moxibustione si scelgono i punti dei Canali Vaso Concezione, Yangming del piede, Jueyin del piede, Taiyin del piede e i punti Shu-dorso.

Possiamo suddividere i punti da trattare principali e secondari.

I PUNTI PRINCIPALI sono:

Zhongwan (CV12) che armonizza lo Stomaco e combatte l’inversione del flusso, fortifica la Milza e disperde l’umidità,

Yinmen (BL37) allevia il dolore,

Yinlingquan (SP9) calorifica e muove il Riscaldatore Medio e tonifica la Milza,

Zusanli (ST36) sostiene la Milza e lo Stomaco, armonizza il qi centrale, regola e libera il qi e il Sangue dei Canali,

Shenque (CV8) spinge il qi gastrointestinale.

I PUNTI SECONDARI, sono invece scelti in base alla sindrome:

Pishu (BL20) regola, rinforza e tonifica la Milza, tonifica il qi nutritivo e il Sangue,

Weishu (BL21) regola e rinforza la Milza, armonizza lo Stomaco riduce la stasi digestiva, chiarifica il fluido dello Stomaco,

Ganshu (BL18) tonifica il Fegato, facilita il flusso del qi,

Shenshu (BL23) rafforza l’azione trasformativa del qi

Shangwan (CV13) regola la Milza e lo Stomaco, chiarifica il fuoco dello Stomaco,

Ganshu (BL18) tonifica il Fegato e facilita il flusso del qi

Shenshu (BL23) contribuisce a rinforzare l’azione trasformativa del qi;

Shangwan (CV13) regola Milza e Stomaco e chiarifica il Fuoco dello Stomaco

Zhongmen (LR13) regola e rinforza la Milza, regola lo Stomaco e il Riscaldatore medio, riscalda il Freddo.

 

Sei sono i principali metodi di trattamento.

MOXIBUSTIONE INDIRETTA CON ZENZERO

Si selezionano 2-5 punti a seduta e su ogni punto si applicano 5-7 coni medio-piccoli.

Si effettuano sedute giornaliere o a giorni alterni, con un intervallo di 5 giorni tra un ciclo e l’altro. 10 sedute costituiscono un ciclo.

 

MOXIBUSTIONE INDIRETTA CON SALE

Si selezionano 2-4 punti e su ogni punto si applicano 3-5 coni medi, in sedute a giorni alterni o ogni 3 giorni.

 

MOXIBUSTIONE MODERATA CON SIGARO

Si selezionano 3-5 punti e si applica la moxibustione su ogni punto per 10-20 minuti, in sedute giornaliere o a giorni alterni , con un intervallo di 5 giorni tra un ciclo e l’altro.

10 sedute costituiscono un ciclo.

 

MOXIBUSTIONE CON SIGARO DIRETTO IN ROTAZIONE

La selezione e l’applicazione sono del tutto simili al metodo precedente.

 

MOXIBUSTIONE CON SCATOLA

Si selezionano 2-4 punti facendo riferimento soprattutto ai punti addominali e dorsali. Si effettuano sedute giornaliere di 15-20 minuti o a giorni alterni, con 5 giorni di intervallo tra un ciclo e l’altro. 10 sedute costituiscono un ciclo.

 

MOXIBUSTIONE CON DIFFUSORE ELETTRICO

Si selezionano 4 punti addominali e/o dorsali e si effettuano sedute giornaliere o per quattro volte la settimana di 15-20 minuti, con 5-7 giorni di intervallo fra i cicli. 10 sedute costituiscono un ciclo.

 

 

Comments are closed.