L’esperienza del fa gong: uno stile di qi gong medico terapeutico

image_pdfimage_print

Nicolò Visalli*

Puoi scaricare qui il PDF dell’articolo

Questo studio che presento sul nuovo numero della Rivista, nasce da una precisa richiesta dell’amico e collega Lucio Sotte sulla mia esperienza nel campo delle ginnastiche cinesi ed in particolare del Qigong. L’esperienza che qui riporto fa parte di un particolare tipo di Qigong medico terapeutico ovvero il Fagong.

Di seguito riporto le slide presentate al XV Congresso all’Università di Tor Vergata – Roma.

Questa esperienza condotta nell’ambulatorio di Cuneo dal Marzo 2013 al Marzo 2016 è solo l’ultima delle attività portate avanti con il Qigong negli ultimi anni.

Per ogni paziente è stata compilata una scheda che riporta: sesso/età/provenienza/patologia/terapia attuale registrando poi sensazioni, benefici, durata del trattamento etc.

Inoltre ogni 5 sedute i soggetti sono stati interrogati sulle differenze percepite tra 1 o più operatori ed eventuali benefici ottenuti. Anche il numero di trattamenti a cui si sono sottoposti sono stati registrati.

La frequenza dei trattamenti è stata differenziata secondo il soggetto e la disponibilità di uno o più operatori, al Fagong.

I risultati più che soddisfacenti, ci hanno indotto nel proseguire il lavoro per aumentare il numero di soggetti reclutati e soprattutto per rendere sempre più “scientifica” la presa dei dati di riscontro. Infine una curiosità che non risulta nel lavoro è il trattamento con questa metodica di un cane di razza golden retriever per una cisti palpebrale che il veterinario voleva assolutamente operare per scongiurare la perdita della vista, che invece si è risolta con 2 sedute collettive. Gli incoraggianti e più che buoni risultati ottenuti mi hanno inoltre indotto nel creare da questo anno un Corso di Formazione Professionale per operatori di Qigong medico, per poter diffondere il Qigong medico ad un maggior numero di utenti/operatori in Italia e non solo.

 

Comments are closed.